Gretel

GRETEL

GRETEL

GRETEL

Un quadrato, tanti piccoli oggetti: un vassoio, una teiera, un prato all’inglese, un comodino. E poi Fritz e Oscar, silenziosi coinquilini in una minuscola casa. Gretel si muove nel suo microcosmo di piccole cose, sbadata e rigorosa, caotica e attentissima a tenere vivo l’ordine bizzarro dei suoi oggetti fuori scala e fuori posto.  Poi, ad un tratto, la catastrofe.  Cosa vuol dire casa? Con l’immediatezza di narrazione della fiaba, Gretel percorre sola i sentieri dell’esistenza, tra circo contemporaneo, danza e manipolazione di oggetti. Un inno alla migrazione, un’ode alla tenacia del sapersi reinventare, nonostante tutto. Una riflessione delicata e profonda sul chi va e chi resta, sul resistere sempre. Anche quando tutto crolla.

Autrice e interprete Clara Storti
Scenografia e attrezzeria Maddalena Oppici e Clara Storti
Light designer Luca Carbone
Costumi Rosa Mariotti
Sound designer Andrea Ferrario
Sguardo esterno Nadia Milani e Ulisse Romanò
Aiuto alla creazione Gaia Vimercati
Direttore di produzione Filippo Malerba

Produzione Quattrox4
Con il sostegno di RSGT/FLIC – Residenza Surreale, Dinamico Festival, Circo all’inCirca, Fabbrica C – Puntata Zero, Spiazzo_circo fuori dal vaso

Durata: 50 minuti
Età consigliata: dai 5 anni in su

OLTRE GRETEL

OLTRE GRETEL è un cortometraggio nato dall’incontro tra Clara Storti, autrice di circo contemporaneo, e Beniamino Barrese, regista cinematografico. In questo momento storico in cui il corpo a corpo è fortemente compromesso, Quattrox4 ha deciso di sperimentare la cinepresa come strumento di indagine per ampliare il focus sull’autorialità del circo contemporaneo. Grazie alla collaborazione con BASE Milano, attraverso il public program Playground, è nato questo cortometraggio d’autore, liberamente ispirato allo spettacolo GRETEL di Clara Storti. Un esperimento per pensare il digitale come scelta consapevole, capace di creare nuove rappresentazioni, vive e potenti. 

Secured By miniOrange